Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Tuscany Massa Carrara and Lunigiana Massa

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

More About

Here you can find info and tips about the area you are visiting.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Massa

Description

At the mouth of the Valley of Frigido, near to the Western Alpes, lies Massa, that has surely Roman origins, even though the first document to report its existence is dated 882. This exhibit is preserved in the Archbishop's archive in Lucca and in it, for the first time, the antique name of the district "Massa Prope Frigidum" appears.

Important archeological sites report the presence of inhabitants in the area since the Paleolithic and Neolithic Ages; certain evidence is given by the ruins of retrieved tombs, where weapons and various objects have been found.

The name "Massa" traces its origins from the Middle Ages and means "farm, landed property"

Between the XV and XIX century is was capital of the independent Princedom and later Dukedom of Massa and Carrara, ruled by the Families Malaspina and Cybo-Malaspina. In 1829 the city was taken over by the Dukes of Modena of the Austrian Family of Este and in 1859 it became part of the Regno di Sardegna.

The city is overlooked by a hill and on its top the Malaspina Castle dominates the whole valley below in a strategic location between the sea and via Francigena.

A large fortified wall with observation towers encloses two large parts of the city. At the higher end a parade ground, protected by an arched pathway and a octagonal stronghold (probably the oldest building of he complex) connected to a circular tower (baluardo di San Paolino) by a fortified pathway.

The Cathedral, dedicated to the Saints Pietro and Francesco, is the most important church of Massa, since the demolition of the old Collegiata di San Pietro in Bagnara. The Cathedral, built on the ruins of the Church of the Franciscans Convent, has been enlarged and modified over the centuries.

Two series of overlapped arches, completed by Prof. Cesario Fellini in 1936, are present in the façade. Inside the Cathedral a series of famous masterpieces are preserved: a three piece painting of Bernardino del Castelletto, the glass and pottery Nativity Scene of Benedetto Buglioni, the marble Altars of Bergamini and a series of paintings of famous Italian and local artists such as Maratta, Garzi, Pinturicchio, etc...

Of historic and architectonic interest are the Abbeys of San Vitale in Mirteto and San Gimignano in Antona, which with the small Church of San Leonardo al Frigido are the only survived evidence of the religiousness of the Middle Ages. The Abbey of San Vitale, recently refurbished, preserves a series of marble sculptures of the local school since the XV century. The Church of San Leonardo preserves its simple but elegant Medieval design. Its antique portal of the artist Biduino has been replaced as it is actually on exhibit at the Metropolitan Museum.

Not to miss: the three Sanctuaries: the first devote to the Beata Vergine dei Quercioli (1835), the second devote to the Madonna degli Uliveti (where a famous wooden statue of the artist Jacopo della Quercia is preserved) and the third devote to Nostra Signora della Misericordia, built in second half of the '600, based on the design of the architect Raffaele Locci.

Map

This town web page has been visited 24,744 times.

Choose language

italiano

english