Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Piedmont Monferrato and surroundings Loazzolo

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

More About

Here you can find info and tips about the area you are visiting.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Loazzolo

Description

The name derives from "Lupatiolum" (land of wolves), probably due to its isolated rocky location, where once wolves would roam in search of food. A small town in the province of Asti, it is located on the border with the territory of Cuneo, characterized by narrow streets and surrounded by terraces on which orderly grow vineyards, from whose grapes is produced a wine famous and appreciated throughout the world.
It was a fief under the rule of the Aleramici, then it was ceded to Bonifacio del Vasto, to the Del Carretto and then to Guglielmo di Busca. In the XIII century there is an attested relationship between the Lords of Canelli and those of the city of Asti, regarding the domain over the "castrum" of Loazzolo and their interest in its particular location, from where it was possible to control the running through commercial routes. Asti granted the town in fief to various local lords and under the rule of Lord Bartolomeo Genarro, the territory experienced a period of great development and prosperity. In the first half of the XVI century the Emperor Charles V donated Loazzolo in fief to the Scarampi. In the early XVIII century, with the Savoy, the town became a Marquisate under the rule of the Cacherano Crivelli Scarampi, until it passed to the Cavoretto di Belvedere. The following years saw Loazzolo directly involved in the clashes and affairs of the times in Piedmont.

Not to miss:
- the Parish Church of Saint Anthony, located in the center of the town and probably built in the late XV century. Altered through the centuries, at present it features a different aspect to the original one. The building features one major nave, two side aisles and is flanked by a Bell tower of more ancient origins. In the right aisle is preserved an XVIII century wooden statue of the Madonna and Child and a series of paintings of the first half of the XIX century attributed to the artist Ramello. The XIX century organ was constructed by the local craftsman maestro Collino;
- the Church of Santa Libera, which features a single nave plan with a circular apse;
- the oval shaped Church of San Sebastian or Oratory of the Disciplined;
- the Church of San Poncio, built in ancient times;
- the ruins of the Castle of ancient origins, today is only visible part of the perimeter wall. Its presence was already attested in the XIII century and was demolished in the XV. It is situated on a hilltop overlooking the village.

Map

This town web page has been visited 23,773 times.

Choose language

italiano

english