Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Friuli Venezia Giulia Friuli Venezia Giulia's Coast Grado

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

More About

Here you can find info and tips about the area you are visiting.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Grado

Description

A municipality in the province of Gorizia, located on a narrow strip of land that separate the lagoon from the sea, Grado is famous for its long sandy beach and the little old town, made up of fishermen's cottages, which includes some jewels of early Christian architecture. The town's structure is a typical Roman "castrum": it has a rectangular shape, with smaller streets that branch off the main road. The oldest part was originally surrounded by walls that are now only partially visible, being part of the structure of some houses.
The first settlement was born in Roman times, built as a port of the nearby Aquileia. In the Middle Ages, when the surrounding territories were invaded by Huns and Lombards, the Bishops of Aquileia found shelter here from the Barbarian invasions. The town acquired great importance during the VII century, when, after the schism of the patriarchs of Aquileia, it became seat of its own patriarch. In the second half of the XV century Venice, stronger in forces, absorbed the patriarchal seat of Grado and this event determined a period of decline. The city was submitted to the domain of Austria from 1787 until 1918, when it passed to the Kingdom of Italy. At the end of the XIX century the city devoted its resources to tourism and has become a famous and well-equipped seaside resort.

Attractions:
- the Church of St. Euphemia, built in the early Christian period and rebuilt in the VI century. It features wide open spaces, a rectangular structure with a circular apse which is interrupted by three windows. The major nave is separated from the side by a row of columns and is illuminated by two series of lancet windows on each side, at different heights. In the left hand corner there is a unique pulpit with an oriental coverage. The floor features a polychrome mosaic of the V century and betrays its oriental influences. It is flanked by a Bell Tower of the XV century, where there is a statue of St. Michael, and an octagonal Baptistery dating from the V century. Inside it preserves a gilded silver altarpiece of the XIV century with figures of saints;
- the Church of Santa Maria delle Grazie, built between the IV-VI centuries and altered in the XVII century, is characterized by a very simple and compact outer structure with three doorways which are the entrances of the three aisles separated by columns, each of which is enriched capitals of different shapes. Inside it features the so-called "regula", which represents the separation of the main altar from the rest of the church. In general, the structure reveals Byzantine influences similar to those proposed in Ravenna;
- the remains of the Western Gate;
- the Great Gate.

Map

This town web page has been visited 27,836 times.

Choose language

italiano

english