Locali d'Autore

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Locali d'Autore

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

 

english

you are here: Home Emilia Romagna Adriatic Coast and surroundings Savignano sul Rubicone

Stay

Visit a locality browsing the menu on the left. In each Italy area you can then choose the best touristical structures we are proposing.

More About

Here you can find info and tips about the area you are visiting.

Print this page Send to a friend by e-mail

Share:
fb-like
g-plus

Savignano sul Rubicone

Description

It is a town in the province of Forlì-Cesena, whose name derives, in first part, from the ancient Roman family "Sabiniana", while the second part was originally conceived by Benito Mussolini in 1933, that ended the old controversy, attributing in Savignano, the place over the historic river, remembered for the passage of the troops of Caesar, who uttered here, the historic phrase "Alea iacta est" (the die is cast).
The first settlement was built where later emerged the Via Emilia, in the first century B.C. The Romans built here a bridge over the river Rubicon, which survived unscathed for 2000 years, until, in the Second World War, the Germans in retreat, blew it up with dynamite.
After the fall of the Roman Empire and the Barbarian invasions of the Italian peninsula, the population shifted gradually from the coast towards inland, hoping to find more shelter and built a castle in a strategic position on the Rubicone. In 1085, the town submitted the domain of a certain Alberto Savignano, heir of a noble family of Bologna. The construction of a first urban center dates back to 1359, ordered by Cardinal Albornoz, while in 1500, the town was ceded to the Borgias. Later it submitted the rule of the Serenissima Republic of Venice and the Papal States.
Sites of Interest:
- the Roman Bridge, which is not only the oldest monument in the city, but it is most important symbol of Savignano. Three arches, that connect the two shores of the river Rubicone. Made in the Roman Republican era (according to some historians, it was built simultaneously with the Via Emilia), remained intact until the Second World War, when German troops destroyed it. Fortunately it was rebuilt using the same trapezoidal blocks, recovered from the river bed, between 1963 and 1965;
- the Parish Church of San Giovanni in Compito, already mentioned in documents of the VII century, features a very ancient structure located where once stood a Roman settlement. Destroyed in the VIII century, during clashes between the Byzantines and the Lombards, it was built between the X and the XI centuries, in a style similar to the one used for important buildings in Ravenna;
- the baroque Church of Suffrage (or S.S. Salvatore), in which were buried the members of the Society of Suffrage;
- the Church of St. Benedict, built near the ancient monastery of the Camaldolese;
- the Church of San Rocco, built by the local inhabitants to ward off the plague. It contains a precious wooden crucifix;
- the XVI century Church of the Holy Trinity;
- the XVIII century Collegiate Church of Saint Lucia, in which are preserved some remarkable artworks of that period;
- the Castle of Ribano, situated on the hill, built in the Middle Ages as a fortified "curtis", with the Camaldolese, it became an important stronghold, until the abolition of the ecclesiastical orders by Napoleon. Today it is home to a winery;
- the old Pawnshop;
- the Town Hall;
- Villa La Rotonda, designed by Leandro Marconi, which was inspired by the Palladian villas.

Map

This town web page has been visited 23,420 times.

Choose language

italiano

english